Menu

Coronavirus. Notizie importanti per l'autotrasporto

Coronavirus. Notizie importanti per l'autotrasporto

Coronavirus – Proroga validità CQC, certificati trasporto merci pericolose e permessi guida
La Ministra delle Infrastrutture e dei Trasporti Paola De Micheli ha firmato due decreti per assicurare i servizi di trasporto di persone e merci, in ottemperanza con le norme per il contenimento e la gestione Coronavirus applicate sull’intero territorio nazionale.
Viene disposta la proroga della validità della carta di qualificazione del conducente e dei certificati di formazione professionale per il trasporto delle merci pericolose (ADR) e quella del permesso provvisorio di guida.

In particolare:
Le CQC e i certificati di formazione professionale per il trasporto delle merci pericolose (ADR) con scadenza dal 23 febbraio al 29 giugno 2020 sono prorogati, per il trasporto sull’intero territorio nazionale, fino al 30 giugno 2020.
I permessi provvisori di guida possono essere prorogati fino al  30 giugno 2020, senza oneri per l’utente, nel caso in cui la commissione medica locale, nel giorno fissato per l’accertamento sanitario ai sensi dell’art. 119 del codice del codice della strada, non abbia potuto riunirsi. La proroga del permesso provvisorio di guida è richiesta al competente Ufficio della motorizzazione civile ed avrà validità fino all’esito finale delle procedure di rinnovo.

Vi terremo informati in caso di ulteriori novità

 
Chiarimenti del MIT su merci e transfrontalieri
Nessuna limitazione o restrizione al transito delle merci e di tutta la filiera produttiva da e per i territori indicati dall’art. 1 del dpcm 8 marzo 2020. 
In attesa di linee guida sulla movimentazione delle merci, il MIT chiarisce alcuni punti relativi ai trasfrontalieri e alle merci.

TRASFRONTALIERI. Le limitazioni introdotte oggi non vietano gli spostamenti per comprovati motivi di lavoro. Pertanto, salvo che siano soggettI a quarantena o che siano risultati positivi al virus, i trasfrontalieri potranno entrare e uscire dai territori interessati per raggiungere il posto di lavoro e tornare a casa.
Gli interessati potranno comprovare il motivo lavorativo dello spostamento con qualsiasi mezzo, inclusa una dichiarazione che potrà essere resa alle forze di polizia in caso di eventuali controlli.

MERCI Le merci possono entrare ed uscire dai territori interessati. L’attività degli operatori addetti al trasporto è un’esigenza lavorativa: il personale che conduce i mezzi di trasporto può quindi entrare e uscire dai territori interessati e spostarsi all’interno degli stessi, limitatamente alle esigenze di consegna o prelievo delle merci.

 
Coronavirus: quali sono le nuove direttive da applicare per il settore dell’autotrasporto, ai sensi dei DPCM dell’8 e 9 marzo 2020?

Autotrasporto “libero” di circolare, prelevare e consegnare le merci, direttiva ai prefetti per l’attuazione dei controlli, certificazione degli spostamenti:

Trovi tutti i dettagli in questo articolo di CNA Lombardia

Torna in alto
Irish bookie Coral cbetting.co.uk location at United Kingdom

Associazione

Servizi alle Imprese

Servizi al Cittadino

Unioni

Gruppi di Interesse

List with onlain bookmakersGBETTING