Menu

Coronavirus "Cura Italia": le disposizioni per famiglie, imprese e lavoratori

Coronavirus "Cura Italia": le disposizioni per famiglie, imprese e lavoratori

Conclusi i lavori del Consiglio dei Ministri per il nuovo Decreto "Cura Italia" il decreto economico contenente con cui vengono stanziati 25 miliardi per sostenere Sistema Sanitario Nazionale, Protezione Civile, imprese, lavoratori e famiglie. Una prima risposta per far fronte all’ emergenza economica e sociale causata dall’emergenza Coronavirus.

Il decreto interviene con provvedimenti su 4  fronti principali e altre misure settoriali:

  1. Finanziamento e altre misure per il potenziamento del Sistema sanitario nazionale, della Protezione civile e degli altri soggetti pubblici impegnati sul fronte dell’emergenza;
  2. Sostegno all’occupazione e ai lavoratori per la difesa del lavoro e del reddito;
  3. Supporto al credito per famiglie e micro, piccole e medie imprese, tramite il sistema bancario e l’utilizzo del fondo centrale di garanzia;
  4. Sospensione degli obblighi di versamento per tributi e contributi nonché di altri adempimenti fiscali ed incentivi fiscali per la sanificazione dei luoghi di lavoro e premi ai dipendenti che restano in servizio. 

Questo il Decreto in pillole:  

  • Rate mutui prima casa.  È esteso ai lavoratori autonomi l’utilizzo del fondo per mutui prima casa;
  • Spettacolo, cinema e audiovisivo.  È prevista l'istituzione di un fondo emergenze spettacolo, cinema e audiovisivo e ulteriori disposizioni urgenti per sostenere il settore della cultura; 
  • Versamenti delle ritenute, dei contributi previdenziali e assistenziali e dei premi per l’assicurazione obbligatoria. Sono sospesi, senza limiti di fatturato, per i settori più colpiti, dei versamenti delle ritenute, dei contributi previdenziali e assistenziali e dei premi per l’assicurazione obbligatoria per i mesi di marzo e aprile, insieme al versamento Iva di marzo. I settori interessati sono: turistico-alberghiero, termale, trasporti passeggeriristorazione e bar, cultura (cinema, teatri), sport, istruzione, parchi divertimento, eventi (fiere/convegni), sale giochi e centri scommesse;
  • Termini degli adempimenti e dei versamenti fiscali e contributivi. Sono sospesi i termini degli adempimenti e dei versamenti fiscali e contributivi per contribuenti con fatturato fino a 2 milioni di euro (versamenti IVAritenute e contributi di marzo);
  • Differimento scadenze. Per gli operatori economici ai quali non si applica la sospensione, posticipati al 20 marzo il termine per i versamenti dovuti nei confronti delle pubbliche amministrazioni, inclusi quelli relativi ai contributi previdenziali ed assistenziali ed ai premi per l’assicurazione obbligatoria;
  • Premi ai lavoratori. Viene riconosciuto un premio di 100 euro, non tassabile (in proporzione ai giorni lavorati) ai lavoratori con reddito annuo lordo fino a 40.000 euro che nel mese di marzo svolgono la propria prestazione sul luogo di lavoro (non in smart working); 

 

  • Incentivi e contributi per la sanificazione e sicurezza sul lavoro.  Sono stati introdotti incentivi per le imprese che attuano interventi di sanificazione e di aumento della sicurezza sul lavoro, attraverso la concessione di un credito d’ imposta, nonché contributi attraverso la costituzione di un fondo INAIL. Analoghi contributi sono previsti anche per gli enti locali attraverso uno specifico fondo;
  • Affitti commerciali. Viene riconosciuto un Credito d’imposta pari al 60% del canone di affitto di marzo per gli esercenti di attività d’impresa di negozi e botteghe
A questo link il riassunto del decreto.

 

Torna in alto
Irish bookie Coral cbetting.co.uk location at United Kingdom

Associazione

Servizi alle Imprese

Servizi al Cittadino

Unioni

Gruppi di Interesse

List with onlain bookmakersGBETTING