Fondo impresa femminile, arrivano i fondi

E’ stato pubblicato il decreto direttoriale per il Fondo impresa femminile. Il provvedimento del Mise stabilisce i termini e le modalità per la presentazione delle domande di agevolazione e fornisce le necessarie specificazioni per la corretta attuazione degli interventi. Per CNA Impresa Donna si tratta di uno strumento prezioso e per il quale si è impegnata a fondo per favorirne la realizzazione.

Il Fondo a sostegno dell’impresa femminile è stato istituito al fine di promuovere e sostenere l’avvio e il rafforzamento dell’imprenditoria femminile, la diffusione dei valori dell’imprenditorialità e del lavoro tra la popolazione femminile e di massimizzare il contributo quantitativo e qualitativo delle donne allo sviluppo economico e sociale del Paese, nei seguenti settori:

  • produzione di beni nei settori dell’industria, dell’artigianato e della trasformazione dei prodotti agricoli
  • fornitura di servizi, in qualsiasi settore
  • commercio e turismo.

Alla dotazione iniziale del Fondo, istituito con la Legge di bilancio 2021 con uno stanziamento di 40 milioni di euro, sono stati aggiunti 160 milioni di euro di fonte PNRR.

Le iniziative devono, inoltre:

  • essere realizzate entro ventiquattro mesi dalla data di trasmissione del provvedimento di concessione delle agevolazioni
  • prevedere spese ammissibili non superiori a 250.000,00 euro al netto d’Iva per i programmi di investimento che prevedono la costituzione e l’avvio di una nuova impresa femminile, ovvero non superiori a 400.000 euro al netto d’Iva per i programmi di investimento volti allo sviluppo e al consolidamento di imprese femminili.

Le agevolazioni sono concesse con una procedura valutativa a sportello.

Le domande di agevolazione devono essere compilate esclusivamente per via elettronica, utilizzando la procedura informatica messa a disposizione nel sito di Invitalia, sezione “Fondo impresa femminile”, dalle ore 10.00 alle ore 17.00 di tutti i giorni lavorativi, dal lunedì al venerdì, a partire dalle date indicate:

  • Dalle ore 10.00 del 26 aprile 2022

Per le imprese non residenti nel territorio italiano, in quanto prive di sede legale o sed secondaria, o amministrate da una o più persone giuridiche o enti diversi dalle persone fisiche, l’accesso alla procedura informatica può avvenire solo previo accreditamento a partire dalle ore 10.00 del 26 aprile 2022, una specifica richiesta all’indirizzo di posta elettronica indicato con congruo anticipo nell’apposita sezione del sito internet del Soggetto gestore.

  • Dalle ore 10.00 del 5 maggio 2022 compilazione della domanda di agevolazione per gli interventi per l’avvio di nuove imprese previsti dal Capo II del decreto 30 settembre 2021
  • Dalle ore 10.00 del 24 maggio 2022, per gli interventi di sviluppo e consolidamento delle imprese previsti dal Capo III del decreto 30 settembre 2021.
  • Dalle ore 10.00 del 19 maggio 2022, per gli interventi per l’avvio di nuove imprese previsti dal Capo II del decreto 30 settembre 2021.
  • Dalle ore 10.00 del 7 giugno 2022, per gli interventi di sviluppo e consolidamento delle imprese previsti dal Capo III del decreto 30 settembre 2021.

Per ulteriori informazioni si rinvia al sito Fondo Impresa Femminile

Torna su
X